Trasporto Sociale

Il servizio di trasporto rivolto a persone che vivono una condizione di svantaggio e garantisce ai cittadini residenti  il diritto alla cura, alla riabilitazione, all’inserimento e all’integrazione sociale.

In particolare si rivolge a:

  • persone che vivono una condizione personale e/o familiare di svantaggio, tale da non consentire l’utilizzo dei comuni mezzi di trasporto sia pubblici che privati al fine di garantire l’accesso a servizi socio-educativi e formativo-riabilitativo nonché assistenziali sulla base del programma individualizzato predisposto dal servizio sociale del Comune
  • persone che usufruiscono di strutture semi-residenziali a gestione diretta USL ricomprese nel territorio del distretto Alto Chiascio – Zona Sociale 7, per periodi che possono essere saltuari, brevi o continuativi nell’arco dell’anno.
  • minori disabili per trasporto scolastico garantito nel territorio comunale per la scuola dell’obbligo e in assenza di istituti d’istruzione diretti all’assolvimento dell’obbligo scolastico in loco, è possibile effettuare il trasporto anche nei territori comunali immediatamente confinanti o, in ultima evenienza non confinanti, ma pur sempre, in entrambi i casi, ricadenti nella Zona Sociale n. 7. La previsione di cui al comma precedente può essere estesa anche alla frequenza di scuole secondarie di II grado, oltre l’assolvimento dell’obbligo scolastico e in ottemperanza al progetto individualizzato concordato con l’Assistente Sociale del Comune di residenza e con gli altri servizi coinvolti.In caso di comprovata necessità il servizio può riguardare anche altre destinazioni previo parere adeguatamente motivato del Servizio Sociale del Comune di residenza dell’utente compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione.

Il Servizio è rivolto ai soggetti residenti nel territorio comunale, che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione socio-lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione, ai sensi della L.104/92 e successive modifiche ed integrazioni.

Per accedere al Servizio va presentata richiesta all’Ufficio della Cittadinanza.

Uslumbria1